Lagotto Romagnolo

14-02-08

Home Lagotto romagnolo Cenni Storici Lo Standard Il Lavoro Altre Razze

 

   

 

 

 

 

Paese d’origine:

 

ITALIA

Utilizzazione:

 

CANE DA TARTUFO

Classificazione FCI:

Gruppo 8  Sezione 3

Cani da riporto da cerca e da acqua

 

Il LAGOTTO ROMAGNOLO è un cane specializzato nella RICERCA del TARTUFO su tutte le tipologie di terreno. La razza  è l'unica riconosciuta con questa attitudine, dopo tanti anni di lavoro infatti, il 16 ottobre 1991 il Lagotto è stato riconosciuto dall'ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) come tredicesima razza canina italiana, classificandola nel gruppo 8 sezione 3, relativa ai cani da riporto e da cerca, con unico utilizzo: Cane per la Cerca del Tartufo.

Le caratteristiche vengono elencate nella descrizione ufficiale del comportamento e del carattere della razza dove si dice:

"La funzione del Lagotto consiste nella ricerca del tartufo, lavoro che, sfruttando l'innata attitudine alla cerca e l'eccellente olfatto, svolge in modo eccellente esibendo passione ed efficienza. Durante il lavoro non viene mai distratto dal selvatico avendo ormai eliminato da anni l'istinto venatorio dalle sue caratteristiche. E' un cane molto affettuoso legatissimo al padrone e facilmente addestrabile".

Il nostro allevamento, ha soggetti riproduttori provenienti dalle migliori linee di sangue genealogicamente esistenti ed allevati  con lo scopo di fissare nel comportamento e nel carattere le caratteristiche elencate.

Vedere ed "ammirare" un nostro Lagotto al lavoro è un immenso piacere, è come se vedessimo nella pratica tutte le sue caratteristiche proprie.

Un ringraziamento particolare lo rivolgo ad un mio grande amico Lorenzo CIACCI, mio maestro per quanto concerne questa razza, grande amatore e grande allevatore del Lagotto Romagnolo, uno dei pochi che riesce ancora ad essere tartufaio-allevatore e salvaguardare nella razza le sue peculiarità di cane da tartufo.

E’ uno dei pochi che non cura il lato commerciale volendo arrivare a vendere centinaia di cani e voler vincere sui ring, cari amici miei, vincere sui ring, ricevere premi di bellezza, non significa operare per la giusta selezione del Lagotto.

A vincere sono sempre gli stessi, i giudici sono incuranti del fatto che il cane vincitore abbia il portamento della coda fra le gambe oppure che quel soggetto non sappia cosa sia un tartufo.

Ebbene grazie Lorenzo, grazie di non essere uno di quei allevatori “commerciali”, grazie di avermi portato all’innamoramento verso questa razza e grazie per avermi insegnato che, il nostro Lagotto è soprattutto un cane da tartufo e che la sua selezione deve essere eseguita si per migliorare morfologicamente la razza ma, sempre mirata alla funzionalità nel lavoro che è sempre quello di cercar tartufi.

Bisogna vendere qualche cane in meno, fare qualche esposizione in meno ed andare molto di più a tartufi………….a qualcuno fischieranno le orecchie………..purtroppo ho un grande difetto………non riesco a star zitto…..

                                                                                                                                                       Vincenzo  AGNITELLI

 

Home | ALLEVAMENTO | Lagotto Romagnolo | I NOSTRI CANI | Il Mondo del Tartufo | Le uscite a tartufi

Ultimo aggiornamento:  12-02-08